CENTRO SPORTIVO ITALIANO - COMITATO PROVINCIALE DI RAVENNA
15 maggio 2016

Raffaele Candini è il nuovo presidente regionale CSI

Ricambio generazionale al vertice. Il ravennate Guizzardi eletto Consigliere Regionale.

Raffaele Candini è il nuovo presidente regionale CSI

Si è svolta nella giornata di oggi la assemblea regionale del CSI Emilia-Romagna. Raffaele Candini (al centro nella foto tra Elena Boni e Giacomo Abate), 41 anni, già assessore allo sport al Comune di Modena e capo di gabinetto al Comune di Formigine, è il nuovo giovanissimo Presidente Regionale CSI al posto del presidente uscente Lamberto Menozzi, con 798 voti. Quest'ultimo oggi era purtroppo assente a causa di un improvviso ricovero in ospedale; la assemblea è stata presieduta dal Vice Presidente Vicario uscente Paolo Busato. Questo è l'esito delle votazioni dei Consiglieri Regionali:

Eletti:

  1. Abate Giacomo - Modena (392)
  2. Munarini Alessandro - Reggio Emilia (251)
  3. Valenti Roberto - Parma (243)
  4. Boni Elena - Bologna (208)
  5. Guizzardi Marco - Ravenna (186)
  6. Conti Giovanni - Faenza (165)
  7. Reggiani Patrizia - Carpi (151)
  8. Armuzzi Mauro - Cesena (147)
  9. Guarnieri Cinzia - Piacenza (142)

Non eletti:

  1. Tomidei Sara - Forlì (130)
  2. Dionisi Renato - Ferrara (124)
  3. Fagnani Daniele - Rimini (120)
  4. Castellari Michele (104)

Revisore dei Conti Regionale è Antonio Ferrari (Reggio Emilia) e la supplente è Linda Gavioli (Modena). I Probiviri regionali sono: Vito Foggetti (Forlì), Loris Cavalletti (Reggio Emilia), Roberto Valli (Modena) e Roberto Malavasi (Carpi).

Viva soddisfazione del CSI di Ravenna per l'esito delle votazioni: la candidatura di Raffaele Candini a Presidente è stata infatti proposta per la prima volta dal nostro Comitato nel corso della riunione del Consiglio Regionale che si svolse a Maranello in gennaio, e poi sostenuta da un gruppo di altri Comitati che si sono aggregati attorno a questo nome. Ma la soddisfazione è anche per la elezione di Marco Guizzardi, il nostro ex-Presidente provinciale, a Consigliere Regionale CSI, classificandosi ad un ottimo quinto posto appena dopo ai "grandi" Comitati emiliani. "E' una elezione che non mi aspettavo - commenta Guizzardi - perché la mia era una candidatura quasi 'di riserva'. Il nostro Comitato a questo turno elettorale, si è schierato fin da subito per il ricambio generazionale, favorendo le giovani generazioni. Lo abbiamo fatto a Ravenna con la elezione di Alessandro Bondi, lo abbiamo fatto in Regione con Raffaele Candini ma anche con i voti dei Consiglieri regionali, sostenendo l'amico faentino Conti, ma anche Armuzzi, Tomidei e il giovanissimo Castellari. Speriamo che la scia prosegua anche a livello nazionale." Non è ancora fissata la prima riunione di Consiglio per la nomina della nuova Presidenza Regionale.