CENTRO SPORTIVO ITALIANO - COMITATO PROVINCIALE DI RAVENNA

Creare e gestire un Circolo ricreativo

Il Centro Sportivo Italiano, essendo Associazione di Promozione Sociale (APS), ha tra i propri scopi istituzionali anche il sostegno e lo sviluppo di Circoli ricreativo-culturali e ludico-sportivi. Possiamo raffigurare due tipologie di Circoli:
- i Circoli parrocchiali (oratori, ricreatori ecc.)
- i Circoli culturali e sportivo-ricreativi in genere, di vario tipo
Sostanzialmente non c'e' differenza tra le due tipologie di Circolo, tranne che per i primi, esiste un progetto ad hoc per il loro sviluppo e sostegno economico.

Progetto Circolo Culturale-Sportivo in Parrocchia

Il Centro Sportivo Italiano lancia il "Progetto Circolo culturale-sportivo in parrocchia".

Si tratta di una proposta concreta, facile, moderna, completa e flessibile, che può essere adottata da qualsiasi parrocchia o oratorio, quali che siano le sue dimensioni e le caratteristiche della comunità cui essa fa riferimento.

Abitare la parrocchia

Il Progetto individua in una particolare, e del tutto nuova, forma di Circolo culturale-sportivo la struttura in grado di favorire una migliore aggregazione delle persone all'interno della parrocchia. Il Circolo diventa portatore di una proposta che è al tempo stesso educativa, culturale e di animazione del tempo libero, e che si innesta come "valore aggiunto" nello specifico del piano pastorale della parrocchia.

 

Esclusivamente per la tua parrocchia

La proposta che il CSI rivolge a parrocchie ed oratori consta nell'offerta di un "pacchetto" di strumenti e di servizi che, nell'insieme, consentono a ciascuna realtà di creare e gestire facilmente il proprio circolo, organizzandolo ex-novo o aggiornando una struttura già esistente. I punti di forza del pacchetto, oltre a quelli di un normale Circolo più sotto elencati, sono:

  • convenzione con la Diocesi e TESSERAMENTO INTERAMENTE GRATUITO per qualsiasi numero di tessere;
  • itinerari formativi mirati e di qualità, per creare operatori sportivo-educativi a misura di parrocchia;
  • un piano operativo che mette le parrocchie in grado di avviare da subito le attività che essa sente come più congeniali, scegliendole in un ventaglio abbastanza ampio.

Un pacchetto di strumenti e servizi per i Circoli

Per tutti i Circoli il CSI propone una serie di servizi e strumenti dedicati veramente unici nel suo genere:

  • affiliazione ed altre procedure burocratiche semplificate e ridotte al minimo;
  • tesseramento online H24 con possibilità di stampare in proprio le tessere del Circolo;
  • autorizzazione amministrativa (la cosiddetta "licenza") per la somministrazione di cibi e bevande;
  • una formula assicurativa che fornisce ampie garanzie e sicurezze a fronte delle responsabilità derivanti dalle attività previste;
  • consulenza fiscale e legale gratuita;
  • un software gestionale e amministrativo completo e aggiornato per tenere "in regola" il tuo Circolo a canone ridotto;
  • costi per tesseramento e assicurazione (comprese polizze integrative) assolutamente competitivi sul mercato.

Le attività

Le attività che un Circolo culturale-sportivo può organizzare sono davvero tante, spaziando dallo sport al turismo, dagli eventi culturali alla ristorazione.
Il Circolo può:

  • organizzare tornei ricreativi di tutte le discipline sportive riconosciute dal Centro Sportivo Italiano, con proposte mirate per ogni fascia di età e ogni situazione ambientale;
  • riqualificare e gestire strutture e impianti;
  • promuovere attività di turismo religioso, culturale e sociale;
  • valorizzare l'ambiente e la conoscenza del territorio;
  • incentivare attività teatrali, musicali, ludiche;
  • organizzare mostre, dibattiti ed altri eventi culturali;
  • gestire servizi di ristorazione, per la somministrazione di alimenti e bevande ai propri associati.

Quote di affiliazione

L'affiliazione al CSI dà diritto all'intero pacchetto di servizi del Progetto, tra cui:

  • copertura assicurativa, mediante convenzione compagnie di livello nazionale, per i rischi di infortuni e RCT (Responsabilità Civile verso Terzi) per tutte le attività interne dei Circoli.


L'iter per la costituzione di un Circolo nella forma dell'associazione non riconosciuta è il seguente:

 

1) Riunione del circolo promotore e redazione per iscritto dell'atto costitutivo

I cittadini che manifestano la volontà di costituire un Circolo sportivo dilettantistico organizzano la riunione del Circolo promotore in cui si stabiliscono le finalità del Circolo che non deve avere scopo di lucro, si redige e si approva l'atto costitutivo.

Questo deve contenere, obbligatoriamente, i seguenti elementi:

  • Data di costituzione del Circolo;
  • Nome, cognome, residenza e codice fiscale dei soci promotori;
  • Denominazione del Circolo con aggiunta della dizione "associazione sportiva dilettantistica" e indicazione della sede;
  • Finalità istituzionali del Circolo;
  • Affiliazione al Centro Sportivo Italiano;
  • Nomina degli organi dirigenti provvisori (Presidente, membri del Consiglio Direttivo, Segretario e Amministratore e impegno a convocare appena possibile l'assemblea dei soci per l'elezione democratica dei medesimi);
  • Firma di tutti i soci promotori presenti su ogni pagina dell'atto costitutivo e, per esteso, sull'ultima pagina.

2) Approvazione dello Statuto e adempimenti conseguenti

 

RIUNIONE DELLA PRIMA ASSEMBLEA COSTITUTIVA PER LA REDAZIONE E APPROVAZIONE DELLO STATUTO, REGISTRAZIONE DELL' ATTO COSTITUTIVO E DELLO STATUTO E VERSAMENTO DELLE RELATIVE IMPOSTE E DIRITTI.

Entro 20 giorni dalla data di approvazione dell'atto costitutivo e dello statuto il Presidente o altro dirigente munito di delega ne provvede alla registrazione presso l'Ufficio delle Entrate, competente provvedendo ai seguenti adempimenti:

  • compilazione e firma (del Presidente) del modello 69;
  • versamento dell'imposta di registro, in banca o in posta, mediante modello F23, causale di versamento RP, codice tributo 109T (per l'imposta fissa di registro di euro 168,00) e 964T (euro 5.16 per diritti di segreteria, se richiesti). Si consiglia, in ogni caso, di rivolgersi previamente all'Ufficio delle Entrate competente, sia per conoscere il codice ufficio, da indicare sul modello F23, sia per verificare gli importi dei diritti di segreteria che sono variabili;
  • presentazione dello statuto in duplice copia e applicazione, su ciascuna copia, di una marca da bollo da euro 14,62 ogni 100 righi di scrittura o frazione di essi, esibendo, altresì, l'attestazione del versamento delle imposte di cui al punto precedente.


Ricordare che:

  • la registrazione dello statuto è obbligatoria ai fini fiscali e che, in carenza, non si ha diritto alle agevolazioni tributarie e amministrative;
  • lo statuto registrato è un documento avente data certa e valore probatorio in caso di contenzioso tra i soci o tra gli organi dell'associazione su questioni relative ai fini o al funzionamento organizzativo del circolo;
  • la copia in possesso del Circolo deve essere custodita con premura tra gli atti del circolo medesimo.


3) Richiesta del numero di codice fiscale del Circolo e/o di partita IVA

Quanto alle agevolazioni i Circoli affiliati al CSI possono:

  • usufruire delle riduzioni di cui alla convenzione stipulata tra CSI (quale Ente con finalità assistenziali) e SIAE;
  • usufruire delle garanzie assicurative previste per tutti i tesserati CSI per effetto della convenzione assicurativa stipulata dal CSI con la compagnia Cattolica (vedi Polizza Assicurativa);
  • usufruire del riconoscimento di associazione di promozione sociale (L. 383/2000);
  • usufruire dell'assistenza legale gratuita per la costituzione del Circolo;
  • usufruire delle comunicazioni legali e fiscali sulla normativa che riguarda la vita del circolo culturale sportivo.

 

Se vuoi costituire un Circolo o se vuoi affiliare il tuo Circolo già esistente al Centro Sportivo Italiano, rivolgiti presso la nostra segreteria territoriale di Ravenna (Via G. Guidarelli, 7 - Tel. 0544 31371).